Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di FCA Press e resta aggiornato su tutte le novità.

02 ott 2014

Alfa Romeo al Salone Internazionale di Parigi 2014

Alfa Romeo al Salone Internazionale di Parigi 2014

Al Salone Internazionale di Parigi 2014 Alfa Romeo presenta in anteprima mondiale la nuova Giulietta Sprint e la MiTo Junior. Sulla passerella parigina sfilano la pluripremiata supercar Alfa Romeo 4C insieme alla sua evoluzione 'scoperta': l'affascinante avant-premiere 4C Spider.

Per celebrare i 60 anni di vita dell'iconica Giulietta Sprint del 1954, a Parigi debutta in anteprima mondiale la nuova Giulietta Sprint che rende omaggio alla capostipite di un'intera classe di automobili, le moderne Gran Turismo, oltre che uno dei prodotti emblematici del Made in Italy.
Alfa Romeo ritorna al Salone di Parigi con uno stand di forte impatto scenografico che porta alla ribalta l'anima più sportiva del marchio fatta di Spider da sogno, versioni prestazionali e preziosi esemplari storici che si alternano per sottolineare con forza l'unicità del brand nel panorama automobilistico mondiale.

A conferma del "fil rouge" indissolubile tra le vetture del passato e quelle di attuale produzione, sullo stand sono in mostra la nuova Giulietta Sprint, al suo debutto mondiale, e una preziosa Giulietta Sprint del 1954: è un ideale passaggio di testimone tra vetture agili e potenti che danno il meglio di sé nell'esaltante susseguirsi di rettilinei e curve. Riflettori puntati anche sull'anteprima mondiale della nuova MiTo Junior, la piccola grande vettura che consente di entrare nel mondo Alfa Romeo dove grinta, agilità e divertimento diventano accessibili anche ai più giovani. Le stesse caratteristiche che hanno reso unica la "piccola" GT 1300 Junior del 1966, una sportiva vera con tutte le qualità dei modelli di maggiore potenza e cilindrata.

Altra protagonista dell'esposizione l'avant-premiere dell'Alfa Romeo 4C Spider. Evoluzione ‘scoperta' della pluripremiata coupé, l'avant-premiere rappresenta una vera e propria ricerca stilistica finalizzata a selezionare alcuni contenuti - tra elementi specifici e trattamenti estetici distintivi - per la produzione in serie prevista per la primavera del 2015.

Alfa Romeo Giulietta Sprint

Tra le maggiori novità della versione Sprint si segnala l'introduzione del nuovo motore 1.4 MultiAir Turbo Benzina da 150 CV che consente alla vettura di raggiungere i 210 km/h di velocità massima e di accelerare in 8,2 secondi da 0 a 100 Km/h. Prestazioni di assoluto interesse a fronte di consumi ed emissioni contenuti: nel ciclo combinato sono rispettivamente 5,7 l/100km e 131 g/km di CO2. In gamma anche le motorizzazioni 1.4 MultiAir TurboBenzina 170 CV - con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT - e i turbodiesel 1.6 JTDM 105 CV, 2.0 JTDM 150 CV e 2.0 JTDM 175 CV, anche quest'ultimo con Alfa TCT. Tutte le motorizzazioni offrono un entusiasmante concentrato di potenza e tecnologia unendo performance di alto livello con il rispetto dell'ambiente e costi di gestione ridotti.

La Giulietta Sprint sarà disponibile in Svizzera a partire da dicembre di quest'anno. I prezzi sono ancora da stabilire.

Alfa Romeo MiTo Junior

Marchio Alfa Romeo, essenza sportiva e istinto giovane: queste sono le caratteristiche che hanno reso unica la "piccola" Giulia GT 1300 Junior fin dal lancio del 1966. Conosciuta più semplicemente come 1300 GT Junior, il modello divenne una delle sportive Alfa Romeo di maggior successo commerciale.
Oggi il DNA sportivo di quello storico coupé rivive nella nuova MiTo Junior, una piccola grande vettura che consente di entrare nel mondo Alfa Romeo dove grinta, agilità e divertimento diventano accessibili anche ai più giovani. All'esterno, la nuova MiTo Junior mette in risalto la sua anima sportiva attraverso alcuni elementi distintivi quali i nuovi cerchi in lega da 17" con trattamento bianco, il paraurti posteriore sportivo e il terminale di scarico cromato. Fedele al suo posizionamento di "compatta più sportiva di sempre", la nuova MiTo Junior è caratterizzata dalle particolare cuciture bianche che spiccano sui sedili in tessuto sportivo, sul nuovo volante sportivo sagomato, sui tappetini con logo "Junior" e sul rivestimento in pelle della cuffia cambio e della leva freno.

Il cliente della nuova MiTo Junior può scegliere tra due propulsori, tutti efficienti, affidabili e rispettosi dell'ambiente. Proprio come il 0.9 Turbo TwinAir da 105 CV che spicca per il temperamento brillante - potenza di 105 CV (72 kW) a 5'500 giri/min e coppia massima di 145 Nm a 2'000 giri/min - e i bassi consumi ed emissioni di CO2. Il tutto senza rinunciare alle prestazioni: 184 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 11, 4 secondi.

Per chi desidera più prestazioni vi è il nuovo 1.4 MultiAir Turbobenzina da 140 CV con cambio automatico "Alfa TCT" che regala ottime performance: velocità massima 209 km/h e accelerazione 0-100 Km/h in soli 8,1 secondi. Il tutto a fronte di emissioni e consumi contenuti: nel ciclo combinato, i dati sono rispettivamente 5,4 l/100Km e 124 g/km di CO2.
La MiTo Junior sarà ordinabile in Svizzera a partire dal primo trimestre del 2015. I prezzi sono ancora da stabilire.

L'avant-premiere dell'Alfa Romeo 4C Spider

Dopo il successo riscosso al salone di Ginevra 2014, sfila sulla passerella francese l'avant-premiere dell'Alfa Romeo 4C Spider, l'evoluzione ‘scoperta' della pluripremiata coupé lanciata lo scorso anno. Caratterizzata da elementi specifici e trattamenti estetici distintivi, l'avant-premiere è una vera e propria ricerca stilistica finalizzata a selezionare alcuni di questi contenuti per la produzione in serie prevista per l'inizio del prossimo anno. Peculiarità dell'avant-premiere è l'esclusiva livrea Bianco Lucido Tristrato che, con la sua profondità e cangianza, plasma i volumi della vettura evidenziando le superfici scolpite e finemente modellate.

Su questo ‘vestito' dall'inconfondibile ‘eleganza italiana' spiccano il copri roll-bar specifico in carbonio e l'anello parabrezza sempre in carbonio che abbina i concetti di leggerezza e resistenza, in linea con il binomio 'bellezza funzionale' esclusivo di Alfa Romeo.
La ricerca di soluzioni stilistiche inedite si vede anche nei nuovi proiettori anteriori ‘sotto lente', dai particolari cerchi in lega a diametro differenziato (18" all'anteriore e 19" al posteriore) e dai pneumatici Pirelli di generose dimensioni.

L'essenzialità del design e dei materiali contraddistingue anche gli interni, essendo tutto concepito e finalizzato al massimo coinvolgimento dell'esperienza di guida. In particolare, all'interno spicca immediatamente la fibra di carbonio impiegata per la realizzazione della cellula centrale, lasciata a vista per esaltare il senso di unicità, di tecnologia e leggerezza. Inoltre, per esaltare ulteriormente l'unicità della versione spider i designer Alfa Romeo hanno scelto una particolare selleria in cuoio frutto della migliore tradizione artigianale Made in Italy.

L'avant-premiere dell'Alfa Romeo 4C Spider ha una lunghezza di circa 4 metri e un passo inferiore a 2,4 metri: misure che, da una parte, mettono in risalto le doti di compattezza della vettura, dall'altra ne accentuano le caratteristiche di agilità. Grazie all'eccellente lavoro dei progettisti, la vettura raggiunge i massimi livelli di efficienza aerodinamica mantenendo come sulla versione coupé un comportamento deportante che contribuisce ad aumentare la stabilità alle alte velocità. Inoltre, grazie a un approfondito studio aerodinamico è stato possibile ridurre al minimo la turbolenza dell'aria nell'abitacolo con la capote aperta rendendo quindi possibile un viaggio egualmente confortevole anche a velocità sostenuta.

Grazie alla validità del progetto ‘4C coupé' e al suo telaio in carbonio, anche la 4C Spider garantirà un rapporto peso/potenza ai vertici della categoria con prestazioni di spicco grazie a un peso totale a secco inferiore ai 1'000 kg. Lo dimostra anche il lunotto posteriore in vetro che è stato sostituito dal proseguimento in SMC (Sheet Moulding Compound) della carrozzeria che accoglie gli appoggiatesta e il roll-bar. Va sottolineato che l'SMC a bassa densità con soli 1,5 g/cm³ è un materiale nettamente più leggero rispetto ad acciaio (~7,8 g/cm³) e alluminio (~2,7 g/cm³), oltre a essere più malleabile. Inoltre, a differenza dell'alluminio, non si deforma in caso di piccoli urti e resiste molto bene agli agenti chimici e atmosferici. In più disperde molto bene la rumorosità, a tutto vantaggio del comfort acustico.

Così equipaggiata l'avant-premiere dell'Alfa Romeo 4C Spider assicura anche al driver più esperto prestazioni e sensazioni straordinarie che, al pari della versione coupé, rimangono ai vertici della categoria sia per prestazioni assolute che per handling e piacere di guida.

L'Alfa Romeo 4C Spider sarà ordinabile in Svizzera a partire da marzo 2015. I prezzi sono ancora da stabilire.


Contatto stampa

Giulia Pareschi
Public Relations Officer
Fiat Group Automobiles Switzerland SA
giulia.pareschi@fiat.com
Tel.: 044 556 22 05

Altri contenuti

Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo MiTo

Alfa Romeo MiTo

Iscriviti alla Newsletter.

ISCRIVITI ORA