Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di FCA Press e resta aggiornato su tutte le novità.

08 mag 2020

Il marchio Jeep® omaggia con tre video la ripresa dell’attività produttiva a Melfi

Il marchio Jeep® omaggia con tre video la ripresa dell’attività produttiva a Melfi

 

  • Riparte lo stabilimento FCA di Melfi dopo lo stop dovuto all’emergenza Covid-19, e Jeep® Compass affianca Jeep Renegade sulla linea di produzione, anche nell’innovativa versione ibrida plug-in 4xe.
  • Un motivo di grande orgoglio per il Paese: i SUV Jeep “made in Italy” per i clienti italiani al centro della ripartenza dell’impianto di Melfi.
  • Per l’occasione, un video visibile su YouTube e sugli altri canali social di Jeep, renderà omaggio alla ripresa delle attività sulla linea Jeep e alle persone che lavorano presso la fabbrica lucana simbolo dell’eccellenza italiana.
  • L’attività digital è iniziata mercoledì con il video dei Selfie e proseguirà dopo il fine settimana, lunedì 11, con il video "Ripartiamo con orgoglio".
  • Per supportare tutti i clienti che in questo periodo desiderano ripartire a bordo di un SUV Jeep, il brand promuove per il mese di maggio l’esclusiva offerta finanziaria Jeep Excellence by FCA Bank a “Triplo Zero”, che garantisce Zero anticipo, Zero interessi e Zero rate nel 2020.

 

Nessuna azienda è un’entità astratta, così come nessuno stabilimento: mai come in questi tempi difficili è bene ricordare che ad animare ogni luogo e ogni attività ci sono le persone. Persone disposte a mettersi in gioco e a prodigarsi, con orgoglio e senso di appartenenza. È quello che hanno fatto i lavoratori dello stabilimento FCA di Melfi in Basilicata, dove si producono le Jeep® Renegade e Jeep Compass destinate al mercato italiano ed europeo. Con la ripresa delle attività, che hanno riguardato le aree di ricerca e sviluppo delle versioni ibride dei due modelli Jeep best seller in Europa, l’iconico brand sottolinea il proprio impegno al fianco degli italiani nel processo di ripartenza dopo l’emergenza Covid-19. Le attività produttive a Melfi sono state riavviate nel rispetto delle norme di sicurezza e con la massima attenzione alla salute dei lavoratori a cui sono stati forniti in dotazione oltre 4.000 kit di protezione completi di guanti, mascherine e occhiali solo nella settimana oltre ai kit di sanificazione delle postazioni di lavoro. Gesti di prevenzione fondamentali per rendere sicuro il ritorno alle attività: un ritorno atteso e sospirato, e accolto da tutti con grande entusiasmo, come dimostrano i filmati realizzati, visibili su YouTube e sugli altri canali social ufficiali di Jeep, registrati in loco
per ribadire un profondo senso di appartenenza e di partecipazione e per esprimere la forza di andare avanti e di ripartire dal Made in Italy e dal Made in Melfi. L'attività è iniziata mercoledì con il video dei Selfie dei dipendenti pubblicato sulla pagina Facebook di Jeep Italia, prosegue oggi con il filmato su YouTube e si concluderà, lunedì 11, con il video “Ripartiamo con orgoglio”.
Inoltre, per agevolare i clienti che desiderano acquistare una Jeep Compass o una Jeep Renegade, è attiva la promozione per il mese di maggio che prevede finanziamento a 48 mesi Jeep Excellence (by FCA Bank) senza interessi, con cui potranno entrare in possesso di una Jeep senza alcun esborso di denaro per tutto il 2020.
L’offerta infatti prevede la formula “Triplo Zero”, ovvero “Zero Anticipo, Zero interessi, Zero rate nel 2020” …iniziando quindi a pagare la vettura da gennaio 2021 con una rata mensile di 299€ al mese per Renegade e di 369€ al mese per Compass, rata che include anche la polizza furto/incendio.

 

Made in Melfi: un impianto proiettato nel futuro

L’eccellenza della fabbrica lucana, una delle più innovative a livello globale, ha portato il brand nel 2014 a sceglierla per la realizzazione del primo B-SUV firmato Jeep: la Jeep Renegade, prodotta a Melfi in circa 1 milione di unità. Il successo della Renegade ha reso possibile l’implementazione di una seconda linea produttiva per avviare in Italia anche la produzione della Jeep Compass. Una scelta strategica importante che consente al marchio di rispondere ancora più rapidamente alle esigenze dei clienti e alla dinamicità del mercato. Inaugurata lo scorso febbraio, la linea di produzione della Compass Made in Melfi servirà il mercato italiano e europeo e verrà affiancata a breve dalla produzione delle versioni ibride plug-in dei due modelli. Inoltre, nel 2015, proprio in occasione del lancio della Renegade, nello stabilimento lucano è sorta la “Plant Academy”, una fucina di idee e di sperimentazioni, e una “fabbrica di talenti” dedicata allo sviluppo delle potenzialità delle persone nella realizzazione della strategia di elettrificazione di FCA, oltre che un esempio virtuoso esportato nelle altre fabbriche FCA nel mondo.
Non a caso in questo periodo, la “Plant Academy” si è reinventata anche per l’innovazione nella ricerca di ulteriori soluzioni tecnico organizzative per garantire il distanziamento sociale e la massima sicurezza nelle varie postazioni di lavoro.
Naturale quindi pensare al polo industriale in Basilicata per la produzione di Renegade e Compass 4xe, le prime versioni ibride plug-in del marchio nella regione EMEA, con cui scrivere un nuovo capitolo della sua leggendaria storia, in continuità con i suoi valori fondanti: libertà, avventura, autenticità e passione. Al di là delle ragioni logistiche, la scelta dello stabilimento italiano poggia su valori condivisi, come la continua ricerca dell’eccellenza formativa, costruttiva e dell’innovazione tecnologica più sofisticata.

 

I modelli Jeep prodotti a Melfi

Introdotta a settembre 2014, Jeep Renegade è il modello che più di ogni altro ha portato il marchio Jeep a stabilire record di vendite in Italia e in Europa, ed è stato il primo SUV Jeep prodotto fuori dagli Stati Uniti. Una storia di successo che continua: dall’esordio ne sono state vendute più di un milione a livello globale. Nel 2019 in Italia e in Europa ha rappresentato rispettivamente il 51% e il 48% delle vendite del brand confermandosi il primo modello Jeep per vendite con una crescita pari al 10% rispetto allo stesso periodo del 2018.
Prodotta in Messico, Brasile, Cina, India e ora anche in Italia, Jeep Compass, forte anche dalla nuova versione elettrificata 4xe, è davvero un modello globale e vanta un legame molto speciale con la regione EMEA e in particolare con l'Europa. Al lancio nel 2017, è stato il primo modello Jeep concepito appositamente per le strade del vecchio continente. Ciò ha posto le solide basi del successo della Jeep Compass: il SUV Jeep più venduto a livello globale nel 2019 è infatti protagonista della performance commerciale del brand in Europa dove lo scorso anno ha rappresentato il 40% dei volumi annuali confermandosi, insieme alla Renegade, modello più venduto della gamma europea.

 

Renegade e Compass 4xe

Presentate in anteprima mondiale lo scorso anno al salone dell’auto di Ginevra, le nuove Jeep Renegade 4xe e Compass 4xe sono i primi modelli Jeep con tecnologia ibrida plug-in disponibili in Europa nonché i protagonisti assoluti della rivoluzione “verde” del brand. Grazie all’introduzione della tecnologia 4xe, la gamma Jeep incarnerà una visione moderna della proverbiale capability e offrirà il perfetto equilibrio tra efficienza, piacere di guida e rispetto per l’ambiente.

 

Torino, 8 maggio 2020

Altri contenuti

Iscriviti alla Newsletter.

ISCRIVITI ORA